LA SCALA DEI TURCHI COLPISCE ANCORA (2016)

Scala dei Turchi | White Wall 2016 – Residenza per artisti

a cura di Giuseppe Alletto  Contributo critico di Dario Orphè La Mendola, in collaborazione con Itinerant Architecture LAB.

Alfonso Siracusa


LA SCALA DEI TURCHI COLPISCE ANCORA 2016

Giuseppe Alletto è il curatore dell’edizione zero di White Wall. Un Parco Museo d’arte contemporanea.

Difronte alla famosa Scala dei Turchi di Realmonte, è stata inaugurata l’installazione di Alfonso Siracusa La Scala dei Turchi colpisce ancora (2016), un’installazione site- specific, realizzata in collaborazione con i suoi due figli Giuseppe   e Jole rispettivamente di 15 e 11 anni, utilizzando del materiale riciclato. E’ un Darth Vader melting-pop, ammaliato dalla bellezza della Scala dei Turchi, intento a rilassarsi dopo le innumerevoli battaglie intergalattiche, finalmente si può godere e gustare la tanto sospirata grigliata di “pesce/spada/laser”.  Sedotto dalle bellissime scogliere bianche della “Scala dei Turchi, Darth Vader subisce una trasformazione, da simbolo negativo (lato oscuro) diventa l’emblema del riscatto e della tutela del territorio.Nato come eletto, si lascia traviare dalle vie facili del mondo (abusivismo e scempio paesaggistico) e giustifica le sue scelte aberranti come necessario per il bene comune.  Per antonomasia Darth Vader, rappresenta l’uomo contemporaneo nella sua infinita complessità, perennemente in bilico tra bene e male, dovere e piacere, altruismo ed egoismo.

 Parco Museo | White Wall-  Realmonte (Ag)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DSC_0390.JPG

La Scala dei Turchi colpisce ancora (2016)

Manichino, mantello in raso nero, tuta Nike, casco modificato, viti, bulloni, ingranaggi, prese a scart, telecomandi, apparecchiature elettroniche, spada/laser giocattolo, insalatiera, suppellettili, barbecue, griglie e fili della luce. Installazione/Performance site-specific

13925372_1087740677948333_7762366799704007906_n

Advertisements

One thought on “LA SCALA DEI TURCHI COLPISCE ANCORA (2016)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s